Installazione di barriera termica abbinata a barriera chimica

In questo cantiere abbiamo dovuto contrastare la presenza di due muri perimetrali lievemente contro terra, poiché più bassi rispetto alla pavimentazione esterna, che non poteva essere smontata poiché all'interno di un centro storico vincolato.

0 95

Installazione di barriera termica abbinata a barriera chimica

Ho ricevuto l’incarico di eseguire la deumidificazione di questo edificio, inizialmente l’incarico prevedeva sarà l’installazione di una barriera chimica in tutto il perimetro, poiché la proprietà temeva la presenza di umidità di risalita capillare proveniente dal terreno.
Tuttavia in seguito alle indagini eseguite è stata riscontrata l’assenza di risalita capillare, ma di risalita causata da infiltrazioni laterali, pertanto non è stato necessario realizzare una bacheca chimica in tutte le murature, ma circoscrivere l’intervento alle murature a contatto laterale con il terreno.
L’intervento quindi ha coinvolto le murature perimetrali contro terra dell’edificio, adiacenti al marciapiedi esterno. Il marciapiedi esterno è realizzato con una quota finita più alta di 22 cm rispetto la pavimentazione interna. Pertanto è stata prevista una barriera chimica a sbarramento dell’acqua,  proveniente lateralmente dall’ intradosso dei marciapiedi ed una barriera termica realizzata all’estradosso della barriera chimica.
L’operazione è avvenuta con successo, dovuta anche alla diffusione omogenea della barriera chimica grazie al calore emesso del cavo riscaldante.
Quest’opera ha poi previsto la ricostruzione degli intonaci con l’utilizzo di intonaci antisale realizzati dall’azienda.
Prima di aver deciso il metodo di risanamento sono stati eseguite indagini mediante igrometro a carburo nelle murature, per verificare il quantitativo di acqua presente e decidere eventuali sistemi di deumidificazione alternativi.
É stata eseguita una verifica degli scoli presenti dell’acqua piovana, perché non si può eseguire un corretto risanamento senza defluire le acque presenti il più possibile.
È stata eseguita un’indagine esplorativa riguardo le manutenzioni da eseguire nei davanzali presenti e negli intonaci esterni.
Qui trovi il link per il video collaudo.
Collaudo barriera termica Daniele Stevoli specialista dell’umidità di risalita
Collaudo barriera termica Daniele Stevoli specialista dell’umidità di risalita
Barriera chimica silanica Daniele Stevoli specialista dell’umidità di risalita
Barriera chimica silanica Daniele Stevoli specialista dell’umidità di risalita
Diagnosi al carburo di calcio Daniele Stevoli specialista dell’umidità di risalita

Barriera termica e barriera chimica

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

63 − = 60