Lo specialista dell'umidità di risalita Ferrara, Ravenna, Rovigo, Mantova, Bologna e Modena.

Installazione barriera termica Thermistore per condensazione superficiale sui pavimenti, in Via Santa Caterina Ferrara

Installazione di barriera termica composta da cavo riscaldante, per l'eliminazione dei fenomeni condensativi sui pavimenti.

0 193

Installazione barriera termica Thermistore per problemi di condensazione superficiale sui pavimenti

In questo appartamento durante l’inverno, quindi il periodo più freddo dell’anno, sì manifestava una patologia nota con il nome di condensazione superficiale sui pavimenti. Questo fenomeno si origina quando l’umidità relativa all’interno dell’appartamento è sufficientemente alta per essere trasformata dallo stato di vapore acqueo allo stato liquido.
condensazione superficiale sui pavimenti
Pareti nord e ovest della camera soggetta a condensazione superficiale sui pavimenti.
condensazione superficiale sui pavimenti
Parete nord della camera soggetta a condensazione superficiale sui pavimenti.
Generalmente avviene in appartamenti dove non è possibile effettuare un ricambio d’aria sufficiente, oppure dove le murature esterne non sono sufficientemente calde o non hanno una capacità coibente idonea allo stile di vita degli inquilini presenti.
Ben tre dei quattro muri che compongono questa stanza si affacciano all’esterno, (est nord ed ovest) l’edificio inoltre non è sufficientemente esposto al sole sul lato est, come ben sappiamo il lato nord non è pressoché mai soleggiato, mentre sul lato ovest d’inverno non vi è un irraggiamento sufficiente, dovuto alla precocità del tramonto durante l’inverno.
condensazione superficiale sui pavimenti
Termografia della parete nord, realizzata dopo l’installazione dell’impianto.
Termografia della pareti nord ed ovest, realizzata dopo l’installazione dell’impianto.

 

Mediamente la temperatura interna dei muri è di circa 5 gradi più alta rispetto alla temperatura esterna, decisamente insufficiente, ciò significa che durante la notte le murature a quota pavimento raggiungevano anche 0° centigradi.
La dimensione e la disposizione dei mobili in questa stanza non rendevano possibile l’apporto di calore sui muri.
Abbiamo perciò deciso di installare un cavo riscaldante, della lunghezza di circa 12 metri alla base dei muri esterni, in questa situazione, con questo tipo di fenomeno, installare un cavo riscaldante è la più valida alternativa alla coibentazione esterna dell’edificio. Oltre che fornire un risparmio economico importante, è stato raggiunto anche un miglior comfort abitativo, poiché erogando oltre 30° centigradi in prossimità del cavo si è ottenuta una temperatura media di 20 ° alla base dei muri.
Foto scattata al termine dei lavori
Foto scattata al termine dei lavori
Foto scattata al termine dei lavori
  • I fenomeni di condensazione sono definitivamente scomparsi già dopo la prima ora di accensione dell’impianto.
  • Si è ottenuto un abbassamento dell’umidità relativa interna, dovuta sempre l’innalzamento delle temperature, a parità di comfort si è ottenuto un risparmio energetico, poiché prima non era possibile raggiungere 20° centigradi senza un consumo importante di gas, anche considerando il consumo mensile elettrico di circa € 4, per un cavo di queste dimensioni.
  • Infine, sono definitivamente scomparse anche le muffe, poiché è stato utilizzato un intonaco traspirante abbinato ad una vernice a base calce, per debellare completamente il problema è stato inoltre effettuato un trattamento all’ozono, tramite ozonizzatore da 5.000 mg/h, in grado di eliminare ogni forma di spore fungine, batteri e virus.

 

Contatti:

telefono cellulare 339 3019199

e-mail info@dsdeumidificazioni.it

 

Video realizzato durante il collaudo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

85 − = 77

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!